Gravidanza - Marama - Arte Ostetrica e Hypnobirthing

Vai ai contenuti
La gravidanza è la radice della maternità e della vita dell’individuo che nascerà. I ritmi, i tempi, i processi di adattamento della gravidanza si ripeteranno in modo sincrono nelle fasi del parto e nell’esogestazione (i nove mesi dopo il parto). Favorire un buon adattamento in gravidanza permette quindi un migliore adattamento nel parto e nel puerperio e fornisce al bambino la base per una vita più sana, in tutti i sensi. Il lavoro in gravidanza merita più spazio, più tempo di cura (care), più attenzione, più accompagnamento, più ascolto, più coccole, più amore affinché la maternità e la paternità possano essere più che un processo di riproduzione, un processo di procreazione.”
V. Schmid

Consulenza preconcezionale
"Decidere di avere un figlio è una scelta radicale.
E' decidere di avere per sempre il proprio cuore in giro per il mondo lontano dal proprio corpo."
E. Stone
Quando si decide di programmare una gravidanza capita che la coppia senta la necessità di informarsi e prepararsi a riguardo.
L'ostetrica vi accompagnerà dandovi consigli sullo stile di vita, sull'alimentazione, sul riconoscimento dei segni di maggior fertilità e su quali esami è utile fare nell'attesa di una gravidanza.

Costo della consulenza: 50 euro

Arccompagnamento alla nascita consapevole
Per capire, per conoscersi, per aumentare la consapevolezza in ciò che sta avvenendo e che avverrà...un percorso verso la nascita, in cui vengono trattati tutti i temi utili per affrontare la nascita e il dopo nascita con più sicurezza verso le proprie capacità genitoriali e le competenze del bambino, attraverso incontri teorici e pratici.
E' possibile richiedere un percorso di accompagnamento individuale e a domicilio.

Contattaci per conoscere il programma completo!

Per le prossime date consulta il calendario.

Assistenza alla gravidanza fisiologica
Di solito sostengo che le donne incinte non dovrebbero leggere libri sulla gravidanza e il parto. Il loro tempo è troppo prezioso. Esse dovrebbero piuttosto guardare la luna e cantare per il loro bambino nel grembo materno”  
Michel Odent
L'ostetrica non ti visita solamente...ma ti ascolta, ti accompagna...

L'ostetrica è la figura professionale specializzata nell'assistenza della gravidanza fisiologica, prendendosi cura della mamma e del bambino non solo dal punto di vista fisico/clinico, ma anche dal punto di vista emotivo e sociale. L'ostetrica valuta il benessere di mamma e bambino, basandosi sulle Linee Guida nazionali, prestando un'assistenza personalizzata e ponendo attenzione alle esigenze della donna.
Sostiene la madre e il bambino nella propria potenzialità di salute e riconosce eventuali condizioni, che necessitano della consulenza di un medico specialista.

Nelle ricerche eseguite in Paesi dove il modello più diffuso è l'assistenza da parte dell'ostetrica, emerge che le donne che sono assistite dall’ostetrica in gravidanza hanno meno probabilità di sviluppare patologia in gravidanza, maggiori probabilità di un parto naturale, meno episiotomie, fanno meno richiesta di analgesia epidurale e si dichiarano più soddisfatte dell’assistenza ricevuta (Cochrane Rew 2013 e Pub Med 2014).

Cosa comprende?

La visita ha una durata di circa due ore, durante la quale verrà valutato il benessere clinico di mamma e bambino,  ma ci sarà spazio anche per l'informazione e l'ascolto di eventuali dubbi e curiosità; verrà quindi compilata la cartella ostetrica con i dati clinici della mamma. La cadenza delle visite è mensile, ma può variare in base alle diverse esigenze.
E' previsto un incontro conoscitivo gratuito.

Costo : 70 euro a visita

Presentazione podalica
"Non far caso a me. Io vengo da un altro pianeta. Io ancora vedo orizzonti dove tu disegni confini."
Frida Kahlo
Nella maggior parte dei casi i bambini, verso gli ultimi due mesi di gravidanza, si posizionano con la testa verso il basso, adeguandosi alle dimensioni del bacino, facilitando così la nascita.
In circa il 4% dei casi però capita che il bambino non riesca a girarsi. Le cause possono essere varie, ma non si possono prevedere nè conoscere.
In Italia, in caso di presentazione podalica, viene eseguito il taglio cesareo a causa delle complicanze che potrebbe dare l'assistenza a un parto vaginale.
Vengono proposte diverse tecniche per cercare di aiutare il bambino a girarsi nella posizione più adatta ad una nascita fisiologica.

In alcuni ospedali viene eseguita la versione manuale esterna: manovre eseguite dal ginecologo sull'addome materno. La procedura non è esente da rischi, infatti, mentre viene eseguita, viene tenuto sotto controllo il battito del bambino.

Tecniche alternative, più dolci, che non comportano rischi per la madre e il bambino, sono la moxibustione, il massaggio con il rebozo ed esercizi posturali.

Cosa comprende?

Durante l'incontro, l'ostetrica propone al vostro domicilio:
  • la moxibustione, una tecnica che ha origini nella medicina tradizionale cinese,  e prevede il riscaldamento di un punto del piede della mamma, utilizzando un sigaro di Artemisia (Moxa), al fine di stimolare il meridiano collegato all’utero. Secondo la teoria della medicina tradizionale cinese, la moxa ha un effetto tonificante e riscaldante, che facilita il movimento e l’attività. In questo caso incoraggia il bambino a diventare più attivo e sollevare il basso ventre verso l’alto, fino a portare spontaneamente la testa verso il basso. Durante la procedura la donna deve rimanere sdraiata con il bacino sollevato da cuscini o leggermente sul fianco. La moxa è da praticare per 10 giorni o finchè il bambino non si gira. Alcune persone non gradiscono l'odore emanato dal sigaro. La percentuale di successo è del 40%.
  • il massaggio con il rebozo, un grande scialle di origini messicane, lavorato a mano. Le parteras tradizionali (levatrici messicane) lo utilizzavano molto durante il travaglio e nei casi di bambini podalici. Si avvolge il bacino e l'addome della mamma con il rebozo e si massaggia.
  • esercizi posturali. Semplici posizioni assunte dalla mamma favoriscono l'apertura del bacino e maggior libertà di movimento da parte del bambino.
  • rilassamento e visualizzazioni. Corpo e mente sono strettamente correlati e, per questo, rilassare la mente può aiutare a rilassare il corpo e rilasciare eventuali tensioni che possono ostacolare il movimento del bambino.

L'incontro è rivolto alle donne in gravidanza da 33 settimane circa. Verrà insegnata alla mamma la moxa per poterla praticare a casa da sola o con l'aiuto del compagno.

Durata: 2 ore circa
Costo: 70 euro

Stimolazione dolce del travaglio
"Le mamme sanno già tutto, ma non lo sanno. Noi dobbiamo convincerle che loro sanno partorire e i loro neonati sanno nascere."
L. Braibanti
La data presunta del parto è una data teorica, non certa.
Solo il 10% delle donne partorisce nella data presunta. In ospedale, solitamente, trascorsi 10 giorni da questa data, viene proposta l'induzione farmacologica o con rottura manuale del sacco amniotico.
Prima di sottoporsi all'induzione è possibile provare a stimolare il travaglio attraverso tecniche dolci come la moxibustione e la digitopressione, proprie della medicina tradizionale cinese, associate ad esercizi di rilassamento.

Cosa comprende?

Durante l'incontro l'ostetrica propone al vostro domicilio:
  • la moxa e la digitopressione, applicate in alcuni punti del corpo della mamma, che sciolgono eventuali blocchi e stimolano l'attività contrattile;
  • il massaggio materno stimolante la produzione di ossitocina;
  • il rilassamento con il rebozo e visualizzazioni.

Verrà insegnata alla mamma l'esecuzione delle varie tecniche in modo che possa eseguirle autonomamente al suo domicilio.

La prestazione è rivolta a donne a partire da 40-41 settimane di gravidanza.

Durata: 2 ore circa

Costo: 70 euro
Privacy e cookie        
Isabella Iorio  P.IVA 04132230980
Torna ai contenuti