L'Eco Ostetrica - Blog - Marama - Arte Ostetrica e Hypnobirthing

Vai ai contenuti

I vapori vaginali

Marama - Arte Ostetrica e Hypnobirthing
9 Marzo 2021
I vapori vaginali

 

Che cosa sono i vapori vaginali?
Consistono in un momento di benessere tutto femminile. Hanno origini antichissime e la loro tecnica è stata trasmessa, nel corso delle varie generazioni, da donna a donna. Ultimamente si stanno diffondendo anche nella società moderna.
Possiamo paragonare i vapori vaginali a una sauna diretta ai genitali. La tecnica è molto semplice e i benefici sono tanti, anche se bisogna stare attente alla temperatura.
Dopo aver fatto bollire dell'acqua in una pentola e aver spento il fuoco, si può aggiungere una manciata di erbe fresche o essicate.
Le erbe che si possono aggiungere sono ad esempio: lavanda, camomilla, ortica, artemisia, rosmarino, menta, rosa, salvia...
Ogni erba ha particolari proprietà che, grazie al vapore, possono contribuire al benessere della donna.
Dopo aver lasciato 10 minuti a riposo le erbe nell'acqua, se ne prende un pò con un mestolo a e la mi mette in un contenitore disposto in modo tale da potervici sedere sopra. Alcune donne utilizzano il bidet, altre una sedia con un buco al centro. L'importante è prestare attenzione a non scottarsi.
Si dovrebbe percepire un calore piacevole, non fasidioso. Durante il vapore è utile avvolgere il bacino e le gambe con un ampio lenzuolo in modo che il vapore non venga disperso troppo.
Il vapore dell'acqua, arricchito dalle proprietà delle erbe scelte, agirà a livello fisico, emotivo ed energetico, aumentando la circolazione, rilassando, purificando..
I vapori sono consigliati in caso di dolori mestruali, per un sostegno naturale alla fertilità, in menopausa, nel post parto oltre che come prevenzione e sostegno del benessere femminile.
Nonostante sia una pratica naturale, non è esente da controindicazioni. Questa pratica è infatti sconsigliata se sono presenti infezioni vaginali o prolasso, se si è portatrici di spirale (IUD), e in caso di perdite ematiche rosso vivo (mestruazioni e non).
In gravidanza non è consigliabile fare vapori vaginali se non al massimo nel corso dell'ultima settimana, ma personalmento lo consiglio solo in donne che hanno dimestichezza con la tecnica, per evitare scottature accidentali.



Privacy e cookie        
Isabella Iorio  P.IVA 04132230980
Torna ai contenuti